Patrocinio del Comune di Vicenza per Latente>Diffusa

Siamo onorati del Patrocinio ricevuto dal Comune di Vicenza anche per questa edizione di Opera Delocalizzata per Latente>Diffusa.

patrocinio del Comune di Vicenza novembre 2016
patrocinio del Comune di Vicenza novembre 2016

 

Inoltre da questo week end è possibile visionare le opere selezionate per le importanti ricorrenze del TDoR e della Giornata Internazionale per l’eliminazione della Violenza contro le donne.

 

Light Box del collettivo NastyNasty in Biblioteca Bertoliana
Light Box del collettivo NastyNasty in Biblioteca Bertoliana

Contro la violenza di genere 2016

Anche quest’anno d.e.l.o.s. partecipa alle attività Comunali per la sensibilizzazione contro la violenza di genere. Proseguendo il progetto pluriennale dal titolo Opera delocalizzata per Latente>Diffusa, l’associazione DELOS propone alla cittadinanza vicentina due spunti di riflessione per il TdoR, la giornata contro la transfobia del 20 novembre, e la Giornata internazionale contro la violenza sulla donna del 25 novembre.
In una società fortemente legata all’immagine come quella italiana attuale, il messaggio è affidato, per entrambe le ricorrenze, al medium fotografico grazie alla disponibilità di alcuni artisti a concedere delle opere.
lightboxPer il primo degli eventi, quello del TdoR, vengono proposti dei light box del collettivo NASTYNASTY, opere fotografiche tra quelle commissionate espressamente dall’Assessorato alle pari opportunità del Comune di Ravenna ad alcuni artisti invitati a lavorare sul tema del trangenderismo. Continua a leggere Contro la violenza di genere 2016

gita delos ad Asolo e Possagno

ASPETTANDO DELOS!!!

In attesa di riaprire ufficialmente la stagione 2016/17 abbiamo organizzato una domenica in compagnia!

L’11 settembre si va in gita ad Asolo e alla Gipsoteca Canoviana di Possagno.

Partenza da Vicenza! Pranzo a sacco e contributo libero pro attività Delos!

Per info scrivere in pvt. alla pagina facebook di delos 😉

Gipsotecan di Possagno
Gipsoteca di Possagno

A presto

Sempre Vostro Staff d.e.l.o.s.

percorso di lettura 2016

fondo delos
donazione libri delos

Siamo molto felici di questa nuova collaborazione con la Biblioteca Bertoliana con la quale abbiamo creato un percorso di lettura con testi selezionati tra il fondo donato da delos nel 2013.

Il Percorso di lettura, dal 16 maggio, sarà consultabile e richiedibile a prestito a Palazzo San Giacomo (Contra’ Riale, 5 Vicenza) dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12.15 e dalle 14 alle 19 ed il sabato dalle 8 alle 12.30.

Questo il Link al sito della Biblioteca :http://www.bibliotecabertoliana.it/it/attivita/eventi?c=147293

Se invece volete visionare la lista di testi donati da delos: http://www.anobii.com/delosvicenza/books.

Qui infine il pieghevole del Percorso di Lettura

Sabato 29 Teatro Astra

Sabato 29 novembre al Teatro Astra di Vicenza.

Biglietto Speciale € 10 anzichè € 14 ai soci dell’associazione Delos Vicenza”

SAB 29 NOV ore 21
GIULIO D’ANNA
O O O O O O O
concept, direzione e coreografia Giulio D’Anna
co-creazione e interpretazione Francesco Barba, Lana Coporda, Martina Gabrielli,
Tiana Hemlock-Yensen, Anastasiia Liubchenko, Pavlos Marios Ktoridis,
Maciej Sado e Isadora Tomasi
drammaturgia Justa ter Haar
Progetto vincitore del premio Anticorpi XL CollaborAction 2013
Uno spettacolo di teatro danza sul tema delle relazioni fallite e delle loro rovine, ispirato al Museo delle relazioni interrotte di Zagabria. Il risultato: uno specchio dello stato sentimentale dei giovani adulti europei in una sorta di musical postmoderno che si propone di offrire un momento di autoidentificazione e riflessione. Dati statistici si mescolano alle biografie dei performer, che sono stati chiamati ad articolare verbalmente e fisicamente memorie ed esperienze di intimità danneggiata. Sfidando il senso comune di ciò che è considerato confortevole e socialmente adeguato, il desiderio di condividere ricordi personali ha condotto alla creazione di una serie di documenti viventi che rendono giustizia a emozioni altrimenti intraducibili. La loro espressione diventa qui un atto rituale, una cerimonia catartica. Può diventare anche fonte di ispirazione per la nostra ricerca personale e rafforzare la nostra credenza in qualcosa di più significativo della sofferenza casuale?

Giulio D’Anna, coreografo indipendente, lavora tra Italia e Paesi Bassi. Inizia giovanissimo con il balletto, per dedicarsi poi alla danza contemporanea e alla formazione teatrale. Nel 2011 è vincitore del Premio Equilibrio a Roma e viene selezionato come rappresentante per la scena coreografica olandese per il progetto di residenze internazionali Choreoroam Europa 2011. Nel 2012 riceve il premio Dioraphte durante il Nederlandse Dansdagen e il premio “autore emergente” da Danza&Danza. Nello stesso anno partecipa ai progetti internazionali Act Your Age e Transparent Boundaries, traiettorie europee di ricerca sul tema dell’invecchiamento. Nel 2013 viene premiato nell’ambito progetto nazionale Anticorpi XL CollabrAction per la produzione di o o o o o o o o e viene nominato per il premio Nederlandse Dansdagen Maastricht 2013.

Come acquistare i biglietti
– vieni a trovarci in ufficio (di fronte al Teatro Astra) dal martedì al venerdì con orario 9.30 – 13 e 15 – 18.
– acquista on line con carta di credito seguendo questo link
– se non vuoi acquistare on line e non puoi venire in ufficio, prenota via telefono, mail o tramite il sito www.teatroastra.it: potrai ritirare i biglietti al botteghino del teatro la sera dello spettacolo tra le 20 e le 20.30.

Anche quest’anno, prima e dopo lo spettacolo sarà presente Equobar con i suoi prodotti di caffetteria, pasticceria e snack equosolidali, biologici e a km zero.
In occasione dello spettacolo, a partire dalle ore 20 è disponibile gratuitamente il parcheggio del Tennis Palladio 98 (accesso da Contrà della Piarda, dopo il teatro sulla sinistra). I posti sono limitati, si consiglia di arrivare con anticipo. Inoltre il venerdì sera il parcheggio della Provincia (di fronte al teatro) è aperto alla cittadinanza e quindi utilizzabile liberamente anche dal pubblico del teatro. Altri parcheggi in zona (a pagamento) sono: Piazza Matteotti, Santa Corona, Park Verdi, Park Stadio, Park Cricoli, Corso Fogazzaro. Per maggiori informazioni consultare il sito www.aimvicenza.it. È infine possibile parcheggiare all’interno delle strisce blu in tutto il centro (gratuito dopo le ore 20).

Ufficio Teatro Astra
Contrà Barche 55, Vicenza (di fronte al Teatro Astra)
telefono 0444 323725 – email info@teatroastra.it
aperto dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18
www.teatroastra.it

SoggettoOggetto

In occasione della ricorrenza dell’8 marzo, l’associazione DELOS presenta il secondoCuscinoSR
appuntamento del progetto Latente>Diffusa, dal nome S/oggetto-Oggetto. La donna in arte e nei media.
Come dice il sottotitolo dell’appuntamento, gli eventi che saranno presentati alla cittadinanza di Vicenza
riguardano il tema della donna nella doppia veste di oggetto preferenziale dell’arte e dei media ma anche
la donna creatrice d’arte, in un tentativo di ribilanciare la sproporzione, ad esempio, del numero delle opere
in cui la donna compare come oggetto rappresentato rispetto a quelle in cui è lei a dimostrare la sua vena
inventiva.
Gli eventi organizzati saranno diversi, a partire da una mostra peronale di Sofia Rocchetti, artista
perugina ma con un curriculum che comprende numerose presenze all’estero, dall’Olanda alla Cina e al
Giappone. La mostra sarà inaugurata sabato 22 febbraio alle ore 18,00 presso L’Idea di Maria Luisa
Amatori in Piazza dei Signori 56
Sua è pure l’istallazione Denti, Progetto per un giardino zen che dal 22 febbraio sarà possibile
vedere nel giardino a fianco la Biblioteca di Palazzo Costantini, in contra’ Riale.
Viene poi ribaditala formula di mostra diffusa di arte contemporanea nelle vetrine dei negozi del
centro storico. La mostra in questa ocasione si apre pure ad artisti stranieri: gli spagnoli Teresa Girones,
con le sue sculture in ceramica, e Miguel Angel Martin con le sue illustrazioni. Francesi di origine gli altri
due artisti invitati a partecipare al progetto , anche se ora operano stabilmente all’estero: Frédéric Cochè
dal Siviglia e la parigina Hélène Pé da anni stabilitasi a New York.
A completare il tutto una rappresentazione teatrale la sera dell’8 marzo presso il Teatro dei
Carmini in Corso Fogazzaro. L’ Associazione Artistica Schio Teatro Ottanta presenterà uno spettacolo, dal
titolo DONNE CONTRO, storie ordinarie di liberazione femminile, volto a sensibilizzare l’opinione pubblica
ad un tema, purtroppo, di grande attualità quale quello della violenza sulle donne e della discriminazione
per un mondo femminile che potrebbe rappresentare una grande opportunità e che invece viene
normalmente relegato a ruoli marginali.
La proposta vuole dare il proprio contributo alle mobilitazioni ed al dibattito sviluppatosi intorno al tema
raccontando uno spaccato della società dal punto di vista femminile ( che non si limiti al pur importante
punto fermo dell’ 8 marzo ma che si dilati nell’arco di tutto l’anno ) : parole e musica dall’universo
femminile con al centro tante identità violate e profanate. Donne Contro è un contenitore di 8 frammenti
teatrali ciascuno dei quali compone il quadro di un viaggio emozionante fatto di solitudine e fragilità,
comicità e amore per la vita, antichi dolori e nuove sensibilità: un “quotidiano” femminile senza tempo che
ancora si dibatte in una finta parità di condizioni di vita, ma che viene proiettato con energia e
determinazione verso la ricerca libera e consapevole di un proprio modello alternativo.