ciao Marco

Caro Marco,
abbiamo appreso che ci hai lasciato improvvisamente.
Sei andato via in silenzio, quietamente, e noi siamo rimasti sgomenti al sapere la triste notizia.
Ora vogliamo solo credere che tu possa avere ora un po’ di quella pace che non ha avuto nella tua breve e tormentata esistenza.
Sei sempre stato un ragazzo particolare, con un senso estetico ed una sensibilità fuori dal comune.
La nostra comunità conserverà il tuo ricordo, pensando alle molteplici sfaccettature del tua essenza.
Ci rivedremo forse un giorno, e saremo felici di ascoltare di nuovo le tue riflessioni.
Share

Comunicato La Piccionaia per “UN ESCHIMESE IN AMAZZONIA”

Venerdì 11 maggio a Vicenza la compagnia The Baby Walk, vincitrice dell’ultima edizione del principale riconoscimento nazionale per il teatro di ricerca under35. Al centro del lavoro il tema dell’identità di genere a partire dalla metafora di Porpora Marcasciano.

GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L’OMO-BI-TRANSFOBIA, ALL’ASTRA LO SPETTACOLO PREMIO SCENARIO 2017 “UN ESCHIMESE IN AMAZZONIA”

L’evento è organizzato da La Piccionaia con Arcigay Vicenza 15 Giugno, G.A.G.A. Vicenza e Delos Vicenza.

(Vicenza, 05.05.2018) Il 17 maggio 1990 è una data storica: è la data in cui, dopo un percorso lungo e tortuoso, l’Organizzazione Mondiale della Sanità depennava finalmente l’omosessualità dall’elenco delle malattie mentali, definendola per la prima volta “una variante naturale del comportamento umano”. Per ricordare questa svolta epocale e per promuovere la lotta contro ogni forma di discriminazione fondata sull’identità di genere e sull’orientamento sessuale, nel 2004 l’Unione Europea ha istituito la Giornata Internazionale contro l’omofobia, in seguito Giornata internazionale contro l’omo-bi-transfobia, che da allora ci celebra 17 maggio di ogni anno con iniziative di sensibilizzazione e prevenzione su tutto il territorio europeo.

A Vicenza, aspettando l’ormai tradizionale appuntamento con “Un abbraccio alla Basilica” promosso da Arcigay Vicenza 15 Giugno e in programma quest’anno per sabato 19 maggio, il Centro di Produzione Teatrale La Piccionaia in collaborazione con lo stesso Arcigay Vicenza 15 Giugno, G.A.G.A. Vicenza e Delos Vicenza aderisce alla Giornata ospitando lo spettacolo vincitore del Premio Scenario 2017, il più importante riconoscimento nazionale per il teatro di ricerca under 35. L’appuntamento è al Teatro Astra per venerdì 11 maggio (ore 21) con la giovane formazione The Baby Walk, capitanata dall’astro nascente della regia italiana Liv Ferracchiati, e il suo “UN ESCHIMESE IN AMAZZONIA”,ultimo capitolo di un progetto di indagine sull’identità di genere dal titolo “Trilogia sull’Identità” selezionato nientemeno che da Antonio Latella per la Biennale Teatro di Venezia 2017.
Continua a leggere Comunicato La Piccionaia per “UN ESCHIMESE IN AMAZZONIA”

Share

rendicontazione 5×1000 anno 2015

L’importo raccolto con il 5×1000 dell’anno 2015 è stato utilizzato per l’organizzazione e realizzazione di un evento pubblico aperto a tutta la cittadinanza (non solo alla comunità LGBT).
La decisione è stata avallata durante l’assemblea ordinaria di Delos del 21/3/2018.
La tipologia di evento è stata scelta a seconda delle risorse a disposizione.
Per i tempi di realizzazione l’evento è stato organizzato in concomitanza con le attività previste a livello comunale in occasione della festa della donna 2018.
La performance è stata inserita nelle programmazioni Comunali.
Il Consigliere delegato alle Pari Opportunità ha presentato l’Artista e partecipato allo spettacolo.
L’importo è stato utilizzato per un contributo all’Artista che ha accettato di eseguire la performance e per un buffet a fine serata.
Il lavoro di organizzazione è stato eseguito dai volontari di delos.
2015_Rendicontazione_5_per_mille

Share

Obbligo pubblicazione annuale – Allegato A DGR 223 Regione Veneto – Anno 2017

La legge regionale 23/2012 art. 15 art. 1 bis stabilisce che le OdV e le Associazioni di Promozione Sociale iscritte ai Registri Regionali, destinatarie di finanziamenti pubblici o di convenzioni con la pubblica amministrazione, hanno l’obbligo di pubblicare annualmente sui propri siti internet, un prospetto, Allegato A D.G.R. n. 223, dal quale si evidenzino con completezza:
– le entrate provenienti dal 5 per mille, da convenzioni e contributi pubblici
– i costi sostenuti per la gestione
– i costi sostenuti per la raccolta fondi

Per maggiore comprensione di quanto richiesto specifichiamo che:
– per costi di gestione si devono intendere tutti i costi fissi che nelle voci del prospetto di bilancio indicato dalla Regione sono riferiti ai punti: 1, 2, 3 relativamente ai costi personale necessario al funzionamento dell’organizzazione, 4, 5, 6 (i costi indicati ai punti 6.2 e 6.3 sono esclusi), 7, 8, 9, 10 e vanno indicati in percentuale, dividendo la somma dei costi fissi calcolati come appena indicati per il totale delle entrate.
– i costi relativi alle raccolte fondi vanno calcolati indicando la percentuale ottenuta dividendo i costi sostenuti per la raccolta fondi per il totale delle entrate.

Di seguito lo specchietto riepilogativo di D.E.L.O.S. APS relativo all’anno 2017. I dati riportati sono congruenti con quanto riportato nel bilancio a consuntivo approvato dall’Assemblea in data 21/02/2018.

Costi di gestione* Costi per la raccolta fondi* Entrate dal 5 per mille anno precedente (2015) Entrate derivanti da convenzioni Entrate da contributi pubblici Totale entrate

61,27%

20,75%

164,75

0,00

340,00

1441,90

Share

Don’t Panic, BI PAN! Performance – Primavera Contu @DELOSVicenza

 

“It ain’t what they call you, it’s what you answer to.”

Perché la bisessualità continua a essere una condizione invisibile, anche nel linguaggio? Dichiarandoci bisessuali, siamo intrappolati in una visione binaria del mondo?
Esiste un modo per identificarsi senza passare attraverso un suffisso carico di pregiudizi? Quante altre identità e possibilità stiamo ignorando?

“Don’t panic, BI PAN!” è un gioco linguistico che si svolge tra la performer e se stessa, tra la performer e il pubblico, alla ricerca di nuove possibilità di definizione, labels e naming.

Primavera Contu è un’autrice, dramaturg e attivista. Dopo essersi formata come attrice, si avvicina alla pratica della scrittura nelle sue diverse declinazioni, con una predilezione per le arti performative e le commistioni fra gli ambiti disciplinari.

Maniacalmente interessata a ogni tecnica di narrazione, ha all’attivo diversi progetti che ha portato in giro per l’Italia, in Germania, negli USA. I suoi ultimi lavori riguardano in particolare le tematiche di: genere, body-positivity, sex-positivity, queer e intersezionalità. La formazione attraverso i laboratori, rivolti soprattutto agli adolescenti, ai danzatori e ai giovani autori, è parte integrante del suo processo di ricerca.

MERCOLEDI 7 MARZO 2018 – INGRESSO LIBERO
dalle ore 20:45
evento realizzato grazie ai proventi raccolti da delos con il 5×1000

Share