delos summer dinner 2018

Non mancare alla cena di chiusura della stagione prima della pausa estiva. Amic*, ricco buffet e tanta simpatia sono la formula per una serata in puro stile #delos.
L’evento è aperto a tutte le persone che hanno voglia di partecipare. Il contributo è richiesto per la copertura dei costi organizzativi. Grazie anticipate ai partecipanti (anche a coloro i quali saranno presenti solo con il cuore).
PS: #delos torna dopo l’estate… ma rimanete vispi ed attenti per le extra date a sorpresa 😉

Share

Universitrans

Divulghiamo volentieri il comunicato stampa ricevuto su questo interessante progetto.

Universitrans è il primo progetto nazionale di analisi e di mappatura digitale degli atenei pubblici italiani che offrono la Carriera Alias, ideato e realizzato da tre professioniste specializzate in diversi settori (design, ingegneria, comunicazione ed economia).

La ricerca, iniziata nel mese di ottobre 2017, ha visto la partecipazione dei CUG (Comitati Unici di Garanzia) di tutte le 67 università statali, il sostegno dell’O.N.I.G. (Osservatorio Nazionale sull’Identità di Genere) e del MIT (Movimento Identità Trans), così come l’appoggio della Conferenza Nazionale degli Organismi di Parità delle Università Italiane e del CUN (Consiglio Universitario Nazionale), e il patrocinio del Comune di Bologna. Grazie alla creazione di questo collaborativo e sinergico network nazionale, UniversiTrans è divenuto un progetto di enorme rilevanza pubblica

La Carriera Alias è uno strumento che sopperisce a una lacuna giuridica che perdura da 30 anni. In Italia la legge 164/1982 ha obbligato alla riassegnazione chirurgica del sesso (RCS) chiunque intenda richiedere la modifica dei propri dati anagrafici. La recente sentenza della Corte di Cassazione n. 15138/2015 e della Corte Costituzionale n. 221, i tribunali italiani hanno iniziato a concedere la rettificazione di sesso anagrafico anche senza RCS. Nonostante ciò, il tempo che intercorre tra la richiesta di modifica dei dati anagrafici e il raggiungimento di tale istanza va dagli 1 ai 3 anni. Questo tempo può essere dunque sufficientemente lungo da inibire la decisione di una/un giovane di iscriversi all’università e/o di continuare gli studi, così come da impedire a una lavoratrice/un lavoratore di prestare la propria opera in un ambiente che non tutela il benessere e l’incolumità delle/dei propri dipendenti.

Universitrans si inserisce in tale contesto divenendo il primo studio concernente la discriminazione delle persone trans negli atenei e gli strumenti da questi ultimi adottati per combatterla.

Continua a leggere Universitrans

Share

ciao Marco

Caro Marco,
abbiamo appreso che ci hai lasciato improvvisamente.
Sei andato via in silenzio, quietamente, e noi siamo rimasti sgomenti al sapere la triste notizia.
Ora vogliamo solo credere che tu possa avere ora un po’ di quella pace che non ha avuto nella tua breve e tormentata esistenza.
Sei sempre stato un ragazzo particolare, con un senso estetico ed una sensibilità fuori dal comune.
La nostra comunità conserverà il tuo ricordo, pensando alle molteplici sfaccettature del tua essenza.
Ci rivedremo forse un giorno, e saremo felici di ascoltare di nuovo le tue riflessioni.
Share

Comunicato La Piccionaia per “UN ESCHIMESE IN AMAZZONIA”

Venerdì 11 maggio a Vicenza la compagnia The Baby Walk, vincitrice dell’ultima edizione del principale riconoscimento nazionale per il teatro di ricerca under35. Al centro del lavoro il tema dell’identità di genere a partire dalla metafora di Porpora Marcasciano.

GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L’OMO-BI-TRANSFOBIA, ALL’ASTRA LO SPETTACOLO PREMIO SCENARIO 2017 “UN ESCHIMESE IN AMAZZONIA”

L’evento è organizzato da La Piccionaia con Arcigay Vicenza 15 Giugno, G.A.G.A. Vicenza e Delos Vicenza.

(Vicenza, 05.05.2018) Il 17 maggio 1990 è una data storica: è la data in cui, dopo un percorso lungo e tortuoso, l’Organizzazione Mondiale della Sanità depennava finalmente l’omosessualità dall’elenco delle malattie mentali, definendola per la prima volta “una variante naturale del comportamento umano”. Per ricordare questa svolta epocale e per promuovere la lotta contro ogni forma di discriminazione fondata sull’identità di genere e sull’orientamento sessuale, nel 2004 l’Unione Europea ha istituito la Giornata Internazionale contro l’omofobia, in seguito Giornata internazionale contro l’omo-bi-transfobia, che da allora ci celebra 17 maggio di ogni anno con iniziative di sensibilizzazione e prevenzione su tutto il territorio europeo.

A Vicenza, aspettando l’ormai tradizionale appuntamento con “Un abbraccio alla Basilica” promosso da Arcigay Vicenza 15 Giugno e in programma quest’anno per sabato 19 maggio, il Centro di Produzione Teatrale La Piccionaia in collaborazione con lo stesso Arcigay Vicenza 15 Giugno, G.A.G.A. Vicenza e Delos Vicenza aderisce alla Giornata ospitando lo spettacolo vincitore del Premio Scenario 2017, il più importante riconoscimento nazionale per il teatro di ricerca under 35. L’appuntamento è al Teatro Astra per venerdì 11 maggio (ore 21) con la giovane formazione The Baby Walk, capitanata dall’astro nascente della regia italiana Liv Ferracchiati, e il suo “UN ESCHIMESE IN AMAZZONIA”,ultimo capitolo di un progetto di indagine sull’identità di genere dal titolo “Trilogia sull’Identità” selezionato nientemeno che da Antonio Latella per la Biennale Teatro di Venezia 2017.
Continua a leggere Comunicato La Piccionaia per “UN ESCHIMESE IN AMAZZONIA”

Share