ragazzo gay tenta il suicido


Ragazzo gay tenta il suicidio a vicenza.

imagesca3nxbxw
In questi giorni è stata riportata sui media locali e nazionali, la triste vicenda di un ragazzo di Altavilla che dopo aver fatto coming out, sentendosi non accettato dai genitori ha tentato il suicidio.


In merito alla vicenda anche DELOS ha fatto sentire la sua voce con un comunicato pubblicato sul giornale di vicenza il 06/01/12:

“Sull’episodio del tentato suicidio del ragazzo di Altavilla, interviene l’associazione Delos, che a Vicenza e provincia é attiva nell’ascolto e sostegno alle persone omoaffettive.
L’ orientamento sessuale non é una scelta o un qualcosa che possa essere volontariamente cambiato, ne tantomeno una presa di posizione.
A causa di stereotipi e infondati pregiudizi, il processo di riconoscimento della propria sessualità per lesbiche e gay può essere molto difficile e causare sofferenze.
I dati dicono che la percentuale di tentati suicidi, o anche solo fughe da casa, tra giovani omosessuali è tre volte superiore a quello tra coetanei etero.
Ancora oggi ci sono problemi legati al bullismo o alla difficoltà di instaurare un dialogo in famiglia. divieto di omofobia
Nel caso specifico di quanto accaduto al ventenne di Altavilla, é inutile condannare la sua famiglia, é importante invece ascoltare ed aiutare a superare questa fase così delicata.
Le famiglie sono spesso lasciate sole, é compito di associazioni, ma soprattutto delle istituzioni fornire gli strumenti necessari per affrontare serenamente la tematica dell’omosessualità.
Delos si riunisce ogni mercoledì nella sede di via Thaon di Revel 44 a Vicenza.”

Da questa triste vicenda possiamo solo imparare l’importanza di non far sentire sole le persone che stanno vivendo momenti in cui si sentono fragili, DELOS si propone di creare spazi di incontro, divertimento e riflessione anche per ridurre il più possibile situazioni come questa . 

Share